Nèkuia

Centro Teatrale Da Ponte

Acquista il tuo biglietto per l'evento.

  • Sabato 01/06
  • dalle 19:00 alle 20:40
  • Da € 5.00 a € 12.00
  • Piccolo teatro Dante

NÈKUIA
Nékuia, in greco antico, significa “rito per l’evocazione dei morti”.
Un uomo, in un letto d’ospedale, rivive la discesa agli Inferi di Ulisse, narrata nel Canto XI dell’“Odissea”, come si compie il viaggio di attraversamento di un Altrove cui lo riconduce la sua stessa situazione transitoria di degente, la sua identità transeunte e confinante tra un essere e un non essere o, se si vuole, tra due stati ugualmente verisimili, di cui sia impossibile stabilire quale dei due sia più credibile dell’altro. Non sappiamo se quest’uomo stia sognando, delirando, dormendo un sonno comatoso o vivendo una sorta di esperienza mistica oltre i confini di quel regno cognitivo e sensoriale che chiamiamo realtà e neppure sappiamo se stia “ricordando” informazioni apprese in una vita presente o passata. Quello che sappiamo è che tutto ciò che gli sta accadendo appartiene a quel mondo metamorfico in cui la parola letteraria s’incarna nella vita della scena, dove i suoni e le immagini diventano cose, reali come sono reali i pensieri, le emozioni, le reazioni di uno spettatore teatrale. Questa è la materia delle esperienze compiute dall’uomo in pigiama, che in un letto d’ospedale parla con le parole di Ulisse e incontra alcune tra le figure più significative del suo viaggio terreno: le ombre dell’amico Elpenore, dell’indovino Tiresia, della madre Anticlea, di Agamennone, comandante della spedizione troiana, del compagno Achille o del fortissimo Eracle. Il testo, riadattato per la scena, è concepito come spartito di un concertato polifonico in cui le voci, i corpi degli attori, le azioni fisiche e verbali, con le luci, la scena e i costumi compongono un’opera scenica governata da una continua ricerca di musicalità e ispirata a un principio di gioco trasformistico dell’essenza teatrale: l’attore e tutti i segni che lo scrivono, di dentro e di fuori.

Tratto dall’ 11° Canto dell’Odissea
Adattamento scenico e regia Matteo Belli
Cast Emy Casanova, Lisa Da Re, Gjelana Kastrati, Giacomo Luison, Niccolò Mengoli, Veronica Moro, Federica Mulas, Bianca Padoin, Giacomo Pagot
Musiche Matteo Belli
Produzione Centro Teatrale Da Ponte
Costumi Sartoria del Centro Teatrale Da Ponte

Puoi acquistare il tuo biglietto: riceverai via email il tuo biglietto da mostrare direttamente all'accesso dell'evento senza passare in cassa.

Pagamenti accettati:
Con carta di credito o debito
Visa Mastercard Maestro Amex
Con 18App
18 App
Con Carta del Docente
Carta Docente